NUMERO VERDE 800 48 58 22 / DA CELLULARE 199 12 91 28|tariffa.info@quadrifoglio.org

Blog

COMUNICATO DATI CATASTALI

PERCHE’ LA RICHIESTA DEI DATI CATASTALI AGLI UTENTI TARI
Con la bolletta di saldo della Tari 2016 è stata inviata agli utenti la richiesta dei dati catastali degli immobili. Questo con l’obiettivo di ottenere un abbinamento certo e univoco tra il singolo immobile e il soggetto occupante, perseguire finalità di equità sociale con azioni di contrasto dei fenomeni evasivi e rispettare la normativa che obbliga i soggetti fornitori di servizi a richiedere ai propri utenti (e comunicare all’anagrafe tributaria) tali dati catastali.
Il Comune di Firenze ha possibilità di conoscere gli estremi catastali degli immobili sul proprio territorio, ma non può garantire di riconoscere automaticamente chi li occupa e a che titolo in un determinato momento. Quindi, per come è strutturata la Tari (“chiunque possiede o detiene, a qualsiasi titolo, i locali o le aree scoperte, a qualsiasi uso adibiti, suscettibili di produrre rifiuti urbani”) non ci può essere un’immediata assimilazione tra proprietario e detentore/possessore.

COSA FARE SE I DATI RIPORTATI SONO CORRETTI
Nel caso in cui i dati catastali siano già stati comunicati dal contribuente e siano quindi già contenuti nella banca dati Tari, questi sono stati riportati sul modello inviato: in questo caso occorrerà solo verificarne la correttezza e rettificarli, integrarli o aggiornarli solo nel caso in cui vengano riscontrate inesattezze.
Pertanto, se tutti gli immobili con dati catastali sono correttamente presenti nel modulo, il contribuente non avrà alcun adempimento da compiere.
COSA FARE SE I DATI NON SONO PRESENTI
Nel caso in cui i dati catastali degli immobili non siano presenti, l’utente dovrà completare la scheda indicando i dati sugli immobili detenuti e inviarla con le modalità di seguito indicate (non è obbligatorio indicare la superficie catastale, sarà cura del Comune reperirla dopo che l’utente avrà indicato i […]

SCADENZE TARI 2016 E INFO TARI

Si ricorda agli utenti la scadenza degli Avvisi Acconto TARI 2016 per i seguenti Comuni:
Comune di Calenzano: Data di Scadenza Saldo 31/01/2017
Comune di Sesto Fiorentino: Data di Scadenza Saldo 31/01/2017
Comune di Signa: Data di Scadenza Saldo 31/01/2017
Comune di Figline Incisa: Data di Scadenza Saldo 31/01/2017

REGISTRATI AL SERVIZIO DI TIA DIGITALE potrai consultare velocemente il tuo estratto conto tenere sotto controllo i tuoi pagamenti, stampare copia degli avvisi e riceverli comodamente al tuo indirizzo e-mail .
DOMICILIA IL TUO AVVISO TARI
E’ comodo, niente file e niente contante
E’ puntuale, nessuna scadenza da ricordare nessun rischio di ritardi nei pagamento
E’ sicuro, l’addebito dell importo è alla scadenza dell’avviso e hai sempre il tempo per controllare.
Per attivarlo basta recarsi presso la propria banca o ufficio postale comunicando i codici
“Credito Identifier” e “Numero mandato”

 

MODULISTICA TARI E MODALITA’ DI INVIO

Per poter scaricare la modulistica relativa alla TARI/TARES occorre selezionare il proprio comune nell’elenco che appare dopo aver selezionato: “Scegli il Comune” nel Menù orizzontale in alto nella Home Page. Una volta nella pagina del Comune occorre entrare nella Sezione “Modulistica e documenti” cliccando su “Entra nell’area Download”

Il modulo  firmato potrà essere inoltrato , unitamente a copia di un documento di identità leggibile ed in corso di validità e ad eventuali altri allegati, all’ufficio TARIFFA con una delle seguenti modalità:

da P.E.C. (Posta Elettronica Certificata) all’indirizzo PEC relativo al comuni di ubicazione dell’immobile:
Per il Comune di FIRENZE: tariffa.comune.fi@legalmail.it
Per tutti gli ALTRI comuni Quadrifoglio:  tariffa.quadrifoglio@legalmail.it
Per i Comuni Aer ( FiglineIncisa):  tia.aer@legalmail.it
Raccomandata A/R a Ufficio TARIFFA c/o Quadrifoglio Spa – Via Baccio da Montelupo, 52 – 50142 Firenze,
Fax al n. 055-7339205
Consegna diretta agli Sportelli Ufficio TARIFFA